martedì 12 settembre 2017

Den Haag (L'Aia)

3 giugno 2017 e 29-31 marzo 2018
La terza città dei Paesi Bassi, il cui nome formale è in realtà 's-Gravenhage, è particolarmente famosa per le tante istituzioni internazionali che ospita, prima fra tutte la corte internazionale di giustizia, ma è anche il luogo dove si trovano il parlamento e la sede del governo olandese nonché la totalità delle ambasciate internazionali e la residenza della casa reale, pur non ricoprendo il ruolo di capitale dello stato (cosa che comunque è stata fino ai primi anni del XIX secolo).
den haag l'aia
mauritshuis e binnenhof
den haag l'aia
zona della stazione
L'Aia però è soprattutto una città piacevole ed elegante, ricca di spunti interessanti e dove molte architetture moderne si fondono armoniosamente con le tante costruzioni storiche presenti. Raggiungerla è abbastanza semplice visto che è collegata a Rotterdam, e al suo aeroporto, da una delle linee di metropolitana della seconda città olandese (quindi se avete il biglietto giornaliero potete raggiungerla gratuitamente da Rotterdam, tuttavia questo non consente di usufruire della buona rete di trasporti cittadini di Den Haag, tram e bus in particolare, per la quale dovrete munirvi di biglietti appositi o fare il conveniente abbonamento giornaliero nell'ottimo ufficio informazioni presso il nuovo municipio) e dista solo 40 km dall'aeroporto di Amsterdam-Schipol, con cui è invece collegata da una linea ferroviaria.


l'aia
haagse markt
Per quello che riguarda l'alloggio invece, l'offerta è imponente, capitanata da molte location eleganti e di livello, tuttavia le alternative a basso costo non mancano: l'Hostel The Hague per esempio è un accogliente ostello dagli spazi interni un po' angusti ma molto graziosi, comodo e pulito situato inoltre in posizione centralissima praticamente di fronte la Grote Markt. Come spazio comune inoltre ha al piano terra un piacevole pub-caffetteria che organizza anche belle serate.



binnenhof
den haag l'aia
herengracht
den haag l'aia
dalla stazione

den haag l'aia
binnenhof
den haag l'aia
binnenhof
den haag l'aia
centro storico

















La zona intorno alla stazione centrale, che probabilmente segnerà il vostro punto di arrivo, è quella che presenta la maggior parte delle architetture moderne, con grattacieli dalle forme appuntite tra i più alti del paese, alcuni ospitanti ministeri e uno dei quali curiosamente attraversato dalle linee di tram dirette in centro.
den haag l'aia
verso la stazione
den haag l'aia
vecchio ministero di giustizia
A fianco a questa però si apre il vasto spazio verde dell'Haagse Bos, una vera e propria foresta molto frequentata dagli abitanti dove una piccola parte recintata detta Koekamp, proprio quella più vicina alla stazione, ospita cervi e cicogne. Il centro storico si trova invece qualche centinaio di metri più a est e il modo migliore per raggiungerlo è una bella passeggiata lungo la via commerciale Herengracht-Korte Poten che sbuca direttamente nella piazza Plein, circondata da fascinosi palazzi antichi come il vecchio Ministero di Giustizia e dalla quale accedere al complesso storico-architettonico più importante della città.
den haag l'aia
nuovo municipio
den haag l'aia
ridderzaal
La piccola residenza nobiliare Mauritshuis, trasformata ora in un museo d'arte con opere di primaria importanza, fa infatti da guardiano al portale che permette l'accesso al castello Binnenhof, un sistema di costruzioni romaniche, gotiche e barocche che rappresenta da secoli il centro dell'attività politica olandese. Intorno ad uno splendido cortile dominato al centro dalla scenografica Ridderzaal, la Sala dei Cavalieri, si sviluppano diversi palazzi delle istituzioni, tra i quali il Parlamento, che vanno a formare un colpo d'occhio di notevole suggestione. Sul lato nord il palazzo si affaccia direttamente sull'Hofvijver uno stagno sulla cui superficie i riflessi di queste architetture antiche dominate alle spalle dagli alti grattacieli moderni intorno alla stazione vanno a formare un panorama estremamente spettacolare e fotogenico.

den haag l'aia
galleria commerciale
den haag l'aia
città vecchia
binnenhof 

città vecchia
den haag l'aia
grote kerk
città vecchia









Il punto centrale dell'abitato può essere considerato l'incrocio tra le due direttrici formate dal viale Spuil e dalla pedonale Grote Markstraat, la principale strada commerciale della città, nei pressi del quale sorge anche il nuovo Municipio.
den haag l'aia
vecchio municipio
den haag l'aia
grote kerk
A nord-est di tale incrocio sorge la città vecchia vera e propria, un dedalo di stradine pedonali piene di negozi sulle quali si affacciano molti palazzi storici. Passeggiare in questa zona ammirando i numerosi scorci pittoreschi è assai piacevole e magari ci si può imbattere in qualche elegante passaggio coperto o vecchia galleria commerciale, nel bastione della Gevangenpoort, residuato delle vecchie mura medievali ora trasformato in museo, o infine nella gotica Grote Kerk fronteggiata dal vecchio Municipio. Questa parte della città scoppia letteralmente di ristorantini e caffetterie al punto che scegliere dove fermarsi per un pasto o una pausa rigeneratrice è piuttosto complesso.
centro
centro
La zona subito a nord del centro storico e dell'Hofvijver, segnata dal passaggio di uno dei pochi canali cittadini, ospita invece l'area del palazzo Noordeinde, che in quanto luogo di lavoro della famiglia reale non è accessibile al pubblico al contrario dei piacevoli giardini che separano la costruzione principale dalle scuderie reali che invece sono sempre pieni di gente, mentre più a est sorge l'ex residenza invernale della regina Emma trasformata ora nel museo dedicato al grande Escher. Poco meno di un chilometro più a nord infine sorge il maestoso Vredespaleis, il palazzo della pace, finito di costruire nel primo novecento in stile neorinascimentale e sede della Corte Internazionale di Giustizia.

scheveningen
strandweg
scheveningen
kurhaus scheveningen
scheveningen
markstraat 

scheveningen
spiaggia a nord
scheveningen
de pier
scheveningen
de pier

scheveningen
de pier
scheveningen
scheveningen dal de pier
mare del nord

Il territorio municipale di Den Haag si affaccia direttamente anche sul Mare del Nord e saltare una visita nella zona balneare lascerebbe incompleta la visita della città.
scheveningen
strandweg
scheveningen
scheveningen
Il sobborgo di Scheveningen presenta infatti, oltre al porto e alla lunga e ampissima spiaggia, diversi notevoli punti di interesse. I pochi chilometri che lo separano dal centro possono essere comodamente coperti dal tram numero 1, che attraversa una vasta area boscosa dopo essere passato accanto al Vredespaleis. I punti ottimali dove scendere sono o all'imbocco della pedonale Keizerstraat, la via commerciale del borgo sulla quale si affacciano molte abitazioni storiche (oltre che la chiesa più antica del villaggio) e che sbuca sul lungomare in prossimità del faro e del monumento di una donna dedicato alla pesca, oppure vicino allo scenografico Kurhaus, un imponente ed elegante edificio ottocentesco che ora ospita un hotel di lusso.
scheveningen
scheveningen
scheveningen
kaizerstraat
Le maggiori attrazioni comunque sono senza dubbio lo Strandweg, ovvero una lunga passeggiata pedonale a ridosso della spiaggia tra decine di ristoranti, bar, stabilimenti e locali vari, e lo spettacolare De Pier, un monumentale molo coperto lungo quasi 400 metri con diverse "isole" all'estremità che ospitano un ruota panoramica, una gru per il bungee jumping, un centro benessere e spazi per eventi; all'interno del De Pier vi sono poi ristoranti, bar e negozi. Durante una bella giornata di sole (a inizio giugno il vento era abbastanza fresco e fastidioso ma al riparo si stava benissimo) Scheveningen è l'ideale per pranzare (io ho approfittato del ristorante Pickles Burgers and Wines all'interno del De Pier) e passare qualche ora respirando l'aria salmastra ammirando i panorami costieri.
scheveningen
kaizerstraat
den haag l'aia
vredespaleis
Come detto, in centro le alternative per una cena gourmet o un pasto più veloce sono moltissime, in particolar modo riguardanti la cucina etnica. Proprio a ridosso dell'ostello per esempio si trova il ristorante greco Irodion, dove si può sia salire al piano superiore per il ristorante vero e proprio che rimanere nella sala al pian terreno organizzata a tavola calda. Sarebbe invece un peccato non approfittare della Chinatown che si apre intorno alla Nieuwe Kerk: valide scelte si sono rivelate l'ottimo ramen di Momiji e il vasto menu del Full Moon Express. Per un ottimo hamburger rimanendo in centro infine, vale la pena affidarsi a Burgerz.



città vecchia
den haag l'aia
noordeinde
den haag l'aia
città vecchia









Una giornata è sufficiente per visitare tutti i luoghi più importanti dell'Aia, ma quest'elegante città dal centro storico estremamente vivace durante le ore centrali (la mattina, anche piuttosto tardi, invece si respira un'aria molto sonnolenta e le normali attività prendono vita poco a poco al contrario dell'esplosione delle nostre parti) invita anche a un soggiorno più prolungato, magari prendendola come base per l'esplorazione delle tante cittadine pittoresche e interessanti che vi sono nei dintorni oppure immergendosi nelle attività cittadine, come per esempio una visita al grande mercato Haagse Markt le mattine del venerdì o del sabato.

Post successivo: Kinderdijk e Dordrecht


den haag l'aia
hofvijver
den haag l'aia
città vecchia
giardini del noordeinde

koekamp
zona della stazione
hofvijver

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento, sarà un piacere per me leggerlo e rispondere il prima possibile.