mercoledì 19 gennaio 2022

Chinchon e Illescas: due cittadine della Mancha per escursioni di mezza giornata in autobus da Madrid

Tra le varie possibilità che la capitale spagnola offre per quanto riguarda delle gite fuori porta di mezza giornata o di una giornata intera, vi sono anche alcune destinazioni sicuramente meno famose e celebrate di altre ma che in alcuni casi possono rivelarsi delle vere chicche.

chinchon cosa fare e vedere
plaza mayor di chinchon
illescas cosa fare e vedere
arco de ugena a illescas
Questo è sicuramente il caso di Chinchon, un villaggio storico tra i più pittoreschi della Spagna situato circa 45 km a sud-est della metropoli, a ridosso della vallata del fiume Tago e con un aspetto in cui i richiami medievali e rinascimentali sono evidenti ed estremamente ben conservati. Meno accattivante, ma con alcuni siti di discreto interesse e la tranquilla atmosfera tipica delle cittadine della Mancha è invece Illescas, situata invece circa a metà percorso lungo la via che da Madrid porta verso Toledo.

lunedì 20 dicembre 2021

Segovia: un'escursione giornaliera da Madrid nella città-gioiello della Sierra de Guadarrama

La splendida città storica di Segovia rappresenta una delle escursioni giornaliere da Madrid più popolari e apprezzate dai turisti di tutto il mondo.

segovia cosa fare e vedere
acquedotto romano
segovia cosa fare e vedere
san millan
Di origini antichissime, l'abitato aveva un nucleo fortificato già prima della conquista dei romani nell'80 a.c. per poi divenire importante centro della provincia dell'impero romano e ricoprire successivamente il ruolo di capitale sia durante la dominazione araba che nel successivo regno di Castiglia. Di tutta questa importante storia rimane un patrimonio artistico e culturale di altissimo livello e suggestione, tanto che tutto il centro è insignito del titolo di patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, che coadiuvato dalla selvaggia ambientazione pre-montana tipica degli altopiani della Castiglia e dal clima estivo ben più clemente che nella capitale, vista anche l'altitudine dell'abitato, situato alle pendici della Sierra de Guadarrama a oltre 1000 metri di quota, rende la visita della città estremamente interessante e piacevole.

lunedì 13 dicembre 2021

Oviedo: viaggio nel poliedrico capoluogo delle Asturie

La caratteristica di Oviedo che sorprende fin da subito il visitatore è la naturalezza con cui il moderno e l'antico risultino perfettamente integrati a creare un nucleo urbano dal colpo d'occhio più che piacevole.

oviedo asturie cosa fare e vedere
dietro la cattedrale
oviedo asturie cosa fare e vedere
cattedrale di oviedo
La capitale del Principato delle Asturie, regione spagnola ricca di attrattive storiche oltre che paesaggistiche e naturalistiche, nonché di privilegi politici particolari (l'erede al trono conserva ancora infatti il titolo di principe delle Asturie), può infatti vantare un patrimonio culturale e architettonico di tutto rispetto che va dal periodo preromanico, cui risale la sua fondazione e il suo picco di prosperità, mai del tutto decaduta, dovuta al suo ruolo di capitale del regno asturiano, fino ad alcune stupefacenti costruzioni contemporanee, passando per il gotico, il barocco e i vari movimenti otto-novecenteschi. Oviedo può però fregiarsi anche di una poderosa tradizione gastronomica, trainata dai vari insaccati o da piatti estremamente sostanziosi, oltre che da una produzione vinicola di livello e dalla famosa sidra, che le regala anche un'atmosfera particolarmente vivace e festaiola

lunedì 29 novembre 2021

Lugo: cosa fare e cosa vedere nell'antica città romana della Galizia

Tra i capoluoghi di provincia della Galizia, una storia molto particolare ce l'ha Lugo, la più orientale e interna tra le città importanti della regione.

lugo galizia cosa fare e vedere
mura di lugo
lugo galizia cosa fare e vedere
porta de san pedro
Essa fu infatti fondata oltre 2000 anni fa dai romani col nome di Lucus Augusti, in onore del primo imperatore, ricoprendo successivamente anche il ruolo di centro amministrativo della provincia romana che occupava tutto il nord-ovest della penisola iberica. Con la caduta dell'impero, Lugo perse importanza, per cominciare a riprenderne nel basso medioevo con la costruzione di una grande cattedrale che si trasformò in luogo di pellegrinaggio, fino a divenire definitivamente capitale provinciale nella prima metà del XIX secolo. Non sono poche le testimonianze di tutto ciò giunte fino ai giorni nostri, un patrimonio storico e culturale che fa della città, insieme al fatto che si trova sulla rotta del Camino Primitivo de Santiago e a breve distanza dal Camino del Norte, una delle destinazioni turistiche della Galizia dal maggior richiamo.

lunedì 22 novembre 2021

A Coruña: una piacevolissima giornata nella maggiore città della Galizia

La maggiore città della Galizia (seconda come numero di abitanti se ci si limita al territorio comunale, ma prima per distacco considerando l'area urbana e metropolitana) non è generalmente vista come imprescindibile destinazione turistica da chi cerca la storia e la spiritualità tipica della regione.

cosa fare e cosa vedere a la Coruña
torre di ercole
cosa fare e cosa vedere a la Coruña
xardins de mendez nuñez

Capoluogo della provincia omonima (che comprende anche Santiago de Compostela, curiosamente capoluogo della regione ma non di provincia), A Coruña è invece una località che ha tantissimo da offrire sotto innumerevoli punti di vista che comprendono incredibili siti storici, vedute paesaggistiche di notevole livello, graziosissime suggestioni nei vicoli della città vecchia, chilometri di spiagge e di lungomare situate in pieno centro, una vivace movida e la possibilità di togliersi tutti gli sfizi gastronomici che si vuole. A cementare il tutto c'è poi un'atmosfera gradevolmente rilassata che rende visita e soggiorno tra i più godibili del nord-ovest della Spagna.

lunedì 15 novembre 2021

Pontevedra e Arcade: a spasso tra le località delle Rias Baixas della Galizia

Pontevedra è una delle città in assoluto più belle e interessanti della Galizia, nonché capoluogo della provincia omonima (nonostante sia molto più piccola della vicina Vigo), una delle quattro in cui è suddivisa la regione nord-occidentale della Spagna.

pontevedra galizia cosa fare e vedere
santuario della pellegrina
pontevedra galizia cosa fare e vedere
rua peregrina

La località, ricca di arte e di storia, è inoltre il principale centro turistico della zona delle Rias Baixas, l'area della costa occidentale caratterizzata da questi lunghi e ampi fiordi (le rias appunto), uno dei quali prende il nome dalla città stessa, situati alla foce di un fiume e che si distinguono dagli omologhi situati più a nord (le cosiddette Rias Medias e Altas), più piccoli e scoscesi. Oltre a visitare l'incantevole centro storico quindi, avendo tempo e possibilità vale la pena di vedere anche uno (o più di uno) dei deliziosi borghi marinari che sorgono sulle sponde della Ria de Pontevedra o di una delle vicine Ria de Vigo o Ria de Arousa.

venerdì 5 novembre 2021

Vigo: visita al grande porto atlantico della Galizia

Non sono moltissimi gli estimatori di Vigo, ma quelli che conoscono bene questa città marinara sono però sempre pronti a tesserne le lodi e in effetti, se si guarda oltre l'aspetto industriale dato del grande porto, non sono pochi i lati positivi che vi si possono trovare durante un soggiorno.

vigo galizia cosa fare e vedere
dalla terrazza del castro
vigo galizia cosa fare e vedere
porto e isole cies
Vigo è il comune con più abitanti della Galizia e la seconda area urbana per grandezza della regione spagnola, ma è soprattutto il principale porto atlantico della nazione grazie alla sua posizione privilegiata all'imbocco della scenografica ria omonima (le rias sono delle insenature simili a fiordi caratteristiche del nord-ovest della Spagna, generalmente associate all'estuario di un fiume), protetta anche dalle selvagge isole Cies. Questo rapporto speciale con il mare permea l'atmosfera cittadina e può senz'altro essere considerato la caratteristica più saliente della località.

mercoledì 27 ottobre 2021

Ourense: cosa fare e vedere nell'antica città termale romana della Galizia

Ourense è per grandezza la terza città della Galizia ma, a dispetto di un patrimonio storico e culturale di tutto rispetto e di un discreto numero di motivi di interesse, non rappresenta una meta particolarmente ambita dai turisti stranieri.

ourense galizia cosa fare e vedere
ponte vella
ourense galizia cosa fare e vedere
ourense
Situata sulle sponde del fiume Miño, circa a metà del suo corso, essa sorge infatti lontana sia dal tracciato principale del Cammino di Santiago (il cosiddetto Cammino Francese) che dalle diramazioni più conosciute e praticate come il Cammino del Nord, quello Originario o quello Portoghese, pur trovandosi comunque lungo il percorso di quelli provenienti da sud-est. La città può però fregiarsi di un'atmosfera molto piacevole e vivace nonché delle attrattive derivanti dagli edifici del centro storico medievale e dai resti romani, che si stabilirono qui per approfittare delle sorgenti termali, chiamate da queste parti "burgas", ancora attive ai giorni nostri e che rappresentano quel qualcosa in più che rende il luogo degno di attenzione.

mercoledì 20 ottobre 2021

Santiago de Compostela: cosa fare e vedere nel capoluogo della Galizia, punto di arrivo del famosissimo cammino

Santiago de Compostela è indissolubilmente legata alla rete di percorsi che costituiscono il celebre Cammino di Santiago con tutte le sue varianti, di cui il piccolo e storico capoluogo della regione spagnola della Galizia costituisce l'agognata meta.

santiago de compostela cosa fare e vedere
la cattedrale di santiago
santiago de compostela cosa fare e vedere
praza do obradoiro
Sarebbe però fortemente riduttivo pensare a questa città solo come punto di arrivo di un pellegrinaggio poiché, sebbene le frotte di pellegrini e i gruppi organizzati delle associazioni religiose rappresentino la percentuale più sostanziosa dei turisti e dei destinatari di tutte le attività connesse al turismo, Santiago ha moltissimo da offrire, in termini di arte, cultura e intrattenimento, anche a chi non pensa neanche lontanamente di raggiungerla dopo una camminata di giorni o settimane e senza essersi degnati di affrontare un proprio percorso spirituale. Va da sé, però, che è proprio la presenza delle spoglie dell'apostolo Giacomo e della storia a queste collegata, che rappresentano il motivo del pellegrinaggio, a donare l'innegabile fascino al luogo e a giustificarne anche il sontuoso patrimonio storico, culturale e architettonico.

giovedì 7 ottobre 2021

Roubaix, Tourcoing e le altre: una giornata alla scoperta delle città nell'area metropolitana di Lille

L'area metropolitana di Lille è la quarta di Francia per dimensioni e attorno al centro principale che le dà il nome gravitano altri 94 comuni di varia grandezza con le loro storie più o meno importanti ma anche con un gran numero di siti di notevole interesse.

roubaix tourcoing cosa fare e vedere
ufficio del turismo roubaix
roubaix tourcoing cosa fare e vedere
villa cavrois
Sfruttando le due linee della metro e le due di tram, che permettono di raggiungere la maggior parte dei luoghi rilevanti, integrandole magari con qualche autobus urbano o, in qualche caso, con i treni, si può passare un'intera giornata in questo mosaico urbano scoprendo una pletora di sorprese, un insieme estremamente eterogeneo che spazia dai siti naturalistici alle scenografiche architetture, coprendo periodi storici anche molto distanti tra loro e dando una forte testimonianza del complicato panorama etnico e culturale che caratterizza queste zone. Qui di seguito dunque, una breve carrellata di alcune tra le attività di maggior interesse e dei siti di rilievo, tutti in un raggio di 15 km dal centro di Lille.

giovedì 30 settembre 2021

Lille: cosa fare e cosa vedere nella bella città capoluogo dell'Alta Francia

Situata nei pressi del confine tra Francia e Belgio, Lille è una delle città principali della nazione transalpina e ricopre il ruolo di capoluogo della nuova regione Hauts-de-France, nata dall'unione della Piccardia con la "famigerata" Nord-Pas-de-Calais (si, proprio quella del film "benvenuti al nord").

lille cosa fare e cosa vedere
vieux lille
lille cosa fare e cosa vedere
vieux lille
La sua storia affonda le radici in pieno medioevo e ne fa il principale centro della porzione francese delle Fiandre, le cui caratteristiche architettoniche e culturali sono più che evidenti in tutta la zona, ma anche in epoche successive, come per esempio durante la rivoluzione industriale, questi luoghi si sono trovati più volte al centro della scena europea. Per questi motivi, nonostante la sua fama curiosa e sostanzialmente ingiusta, Lille e la sua vasta area metropolitana (che supera ampiamente il milione di abitanti e sconfina anche in Belgio) sono ricchissime di motivi di interesse e i buoni collegamenti col resto d'Europa la rendono una destinazione ideale per un viaggio di qualche giorno.

mercoledì 22 settembre 2021

Vaduz e il Liechtenstein: una giornata nel piccolo principato alpino

Tra i micro-stati d'Europa il Liechtenstein è forse quello di minore richiamo turistico, questo non significa però che sia una destinazione priva di motivi di interesse.

vaduz liechtenstein cosa fare e vedere
vaduz
vaduz liechtenstein cosa fare e vedere
il castello di vaduz
La quarta nazione più piccola del vecchio continente sorge infatti in uno splendido territorio montuoso stretto tra la Svizzera e l'Austria e delimitato a occidente dal fiume Reno. La sua storia affonda nel medioevo, quando era una contea del Sacro Romano Impero e un feudo diretto dell'imperatore, ma fu solo all'inizio del XVIII secolo che prese il nome attuale per divenire uno stato sovrano circa un secolo dopo. Peculiarità del paese, oltre all'attività bancaria e di paradiso fiscale che rappresenta la principale risorsa economica, sono i vari castelli appartenuti alle famiglie nobili e i paesaggi montani, con cime che arrivano a sfiorare i 2600 metri e ospitano alcune importanti località di sport invernali.