mercoledì 20 settembre 2017

Kinderdijk e Dordrecht

4 giugno 2017
Una delle escursioni giornaliere più suggestive e interessanti partendo da Rotterdam è sicuramente quella a Kinderdijk, una località con un sistema di 19 mulini costruiti circa a metà del XVII secolo per drenare l'acqua insignito del titolo di patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1997.
kinderdijk
mulino a kinderdijk
sulla niuwe maas
Il sito si trova circa 15 km a est della seconda città olandese lungo il corso della Niuwe Maas prima e del Lek poi e a renderne ancora più accattivante la visita c'è il fatto che l'unico mezzo di trasporto pubblico che effettua regolarmente il collegamento con esso è il waterbus (a meno che non vogliate pedalare, i percorsi ciclabili principali passano in prossimità del villaggio, ma comunque le biciclette si possono caricare gratis sul waterbus). Dalla fermata nei pressi dell'Erasmusbrug (a un tiro di schioppo dall'ostello) ci vuole poco meno di un'ora per arrivare a destinazione e il prezzo è poco maggiore di quello di un normale autobus extraurbano.
sul lek
kinderdijk
kinderdijk
Il percorso sull'acqua in realtà non presenta delle vedute particolarmente pittoresche data la natura prevalentemente industriale dei paesaggi, soprattutto nella prima parte, ma comunque qualche piacevole scorcio sull'acqua dai soggetti più naturalistici o campagnoli non manca e inoltre si può osservare con interesse il variegato traffico di imbarcazioni di ogni tipo, dalle chiatte per il trasporto di materiali industriali alle barchette private. All'arrivo poi basta percorrere poche centinaia di metri per ritrovarsi all'ingresso del complesso turistico.

kinderdijk
kinderdijk
kinderdijk
kinderdijk
kinderdijk
kinderdijk

kinderdijk
kinderdijk
kinderdijk
kinderdijk
kinderdijk
kinderdijk

Dopo aver superato un negozio di souvenir e una piccola diga con il moderno impianto di drenaggio ci si ritrova davanti a un canale con la meravigliosa vista dei mulini su entrambe le sponde per arrivare poco dopo alla barriera di ingresso all'area protetta.
kinderdijk
kinderdijk
kinderdijk
kinderdijk
Per entrare non si paga nulla e il prezzo del biglietto è relativo solo alla visita interna dei due mulini nei quali è possibile entrare e al battellino che percorre il canale fermandosi anche sulla riva orientale, altrimenti impossibile da raggiungere a meno di non tornare all'inizio, sulla strada principale che costeggia il Lek e fare tutto il giro. A parte la curiosità di vedere all'interno queste insolite (per noi) strutture, la vera bellezza della visita sta però nel percorrere il sentiero a fianco del canale fino a dove quest'ultimo curva godendosi gli spettacolari scorci, qui si più rurali, impreziositi dalla presenza dei mulini, abbandonando magari il percorso principale per alcune decine di metri in mezzo ai campi e arrivare alla base di alcuni mulini che si discostano dal corso d'acqua più largo.
moderno impianto di drenaggio
verso dordrecht
Saltando l'ingresso nei due mulini a pagamento, la visita del sito non richiede più di un'ora ma la quantità di soste necessarie a soddisfare la voglia di fotografare anche il più piccolo dettaglio da ogni punto di vista possibile possono allungare a dismisura il tempo di permanenza a Kinderdijk. Ad ogni modo, subito dopo la cassa c'è un caseggiato con un bar tavola calda e un altro negozietto di souvenir, mentre nel villaggio subito a ovest del molo del waterbus si trova anche qualche  pub e ristorante dove fermarsi a pranzo.

dordrecht
moli di dordrecht
dordrecht
verso dordrecht

dordrecht
dordrecht
canali di dordrecht
dordrecht


groenmarkt
dordrecht
scheffersplein
dordrecht
dordrecht

Le corse del waterbus non sono frequentissime e inoltre il tempo che intercorre tra l'arrivo e il primo ritorno è piuttosto poco mentre per quello successivo bisogna aspettare parecchio; una buona idea se non ci si vuole fermare a pranzo a Kinderdijk però è quella di prendere la corsa che prosegue fino alla graziosa Dordrecht.
dordrecht
municipio
dordrecht
dordrecht
Questa cittadina, che si raggiunge in circa altri 45 minuti di piacevole percorso sull'acqua tra paesini e panorami naturalistici, sorge su un'isola fluviale del delta formato da Reno e Mosa e presenta il tipico aspetto olandese con un grazioso centro storico intervallato da piccoli canali. Il molo di attracco si trova proprio tra lo sbocco nel fiume di due di questi canali, uno dei quali costituisce insieme alle pittoresche stradine che gli corrono ai lati, Wijnstraat e Voorstraat, il percorso più piacevole e suggestivo per arrivare nella zona più centrale della città con una passeggiata di pochi minuti.
sala consiliare
dordrecht
groenmarkt
Sia questo canale che quello più largo più in prossimità del fiume fungono anche da porticcioli turistici che uniscono la vista delle barchette a vela alle facciate di alcuni palazzi storici, soprattutto nel secondo dove due di questi ora ospitano dei piccoli musei, rendendo l'insieme molto fotogenico. Il punto centrale della città vecchia è rappresentato dalla piazzetta Scheffersplein costruita sopra al canale, invasa dai tavolini dei ristoranti e opzione migliore per la scelta di dove fermarsi a pranzare: io l'ho fatto al De Beren Eetcafe.

dordrecht
grote kerk
dordrecht
grote kerk
dordrecht
canale a dordrecht

dordrecht
dal campanile
dordrecht
grote kerk
dordrecht
grote kerk

dordrecht
groenmarkt
dordrecht
dal campanile
dordrecht
dal campanile

Proprio da questa piazzetta parte poi la via turisticamente più rilevante della città, la Groenmarkt, che tra una profusione di facciate storiche e scorci sul canale lambisce alcune delle costruzioni più significative del centro, come per esempio il Municipio nel quale si può anche entrare per ammirare la bella sala consiliare, per terminare sotto alla mole della Grote Kerk.
dordrecht
dordrecht
dordrecht
canale porticciolo
Questa massiccia chiesa medievale è l'edificio più imponente della città e si fregia di un'alta torre campanaria sulla quale è possibile salire per ammirare il meraviglioso panorama sull'abitato e sulla campagna circostante solcata da fiumi e canali. Poco a est di Scheffersplein invece, alle spalle della Augustijnenkerk lungo la Voorstraat, si apre l'Het Hof, un suggestivo spazio pedonale con un meraviglioso cortile rinascimentale limitato da residenze nobiliari precedentemente appartenenti a un monastero dal quale si snoda la pittoresca Hofstraat, in fondo alla quale si apre la graziosa Statenplein, in bilico tra antico e moderno.
dordrecht
canale porticciolo
dordrecht
dordrecht
Leggermente fuori dal centro storico, poco più a sud-est e a ridosso del più esterno tra i canali cittadini, si trovano infine due altri siti che vale la pena segnalare: il Museo Dordrecht, il più importante della città, ospitato in un palazzo ottocentesco, e l'Arend Maartenshof, una corte seicentesca con un giardino al centro chiuso da edifici in pietra in passato adibiti a residenze per donne povere o vedove di guerra, una specie di begijnhof laico. Dordrecht è carina, quieta e interessante e può piacevolmente riempire una mezza giornata; per tornare a Rotterdam poi basta meno di un'ora di treno e le corse sono abbastanza frequenti: la stazione si trova nella zona moderna a circa mezzo chilometro a sud della città vecchia.

dordrecht
het hof
dordrecht
het hof
dordrecht
voorstraat

statenplein
dordrecht
hofstraat
lungo hofstraat

dordrecht
arend maartenshof
arend maartenshof
dordrecht
facciate a statenplein

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento, sarà un piacere per me leggerlo e rispondere il prima possibile.