martedì 12 gennaio 2021

Poznan

Poznan è la quinta città della Polonia, di cui ha rivestito per prima il ruolo di capitale tra il X e l'XI secolo mantenendo comunque fino al giorno d'oggi un'importanza primaria dal punto di vista culturale ed economico, oltre che una rispettabile rilevanza turistica.

poznan cosa fare e vedere
stary rynek
poznan cosa fare e vedere
stary rynek
Quest'ultimo aspetto è poi particolarmente favorito dalla presenza dell'aeroporto internazionale, che dista soli 8 km dal centro urbano ed è servito dalle più popolari tra le compagnie low cost europee. Un comodo ed economico collegamento tra aeroporto e città vecchia è rappresentato da tre linee (una notturna) di autobus pubblici, che in circa 20 minuti portano fino alla moderna stazione ferroviaria, situata al margine sud-occidentale del centro storico e integrata anche da un grande centro commerciale e dalla stazione degli autobus; se non avete solo il bagaglio a mano, un trasporto privato è invece una conveniente alternativa. Diverse linee di tram consentono poi di spostarsi molto facilmente tra le varie zone di interesse, per le maggior parte dei casi visitabili anche a piedi ma non proprio tutte vicinissime tra loro. 

poznan cosa fare e vedere
stary rynek
poznan cosa fare e vedere
stary rynek
Il rapporto qualità/prezzo degli alloggi che si possono trovare in rete è decisamente buono sia per quello che riguarda gli hotel che per le soluzioni più semplici ed economiche: in particolare, merita sicuramente le segnalazione il Retro Hostel, situato a pochi passi dalla piazza centrale e in prossimità di uno dei principali mercati di prodotti freschi, oltre che di una delle principali fermate dei tram. Il punto forte dell'ostello è la presenza, oltre che delle camerate e delle normali stanze private, di alcune singole piccole ma molto confortevoli a prezzi super competitivi, ma anche la bella sala comune con la cucina completamente attrezzata non è da sottovalutare.


poznan cosa fare e vedere
stare miasto
poznan cosa fare e vedere
stare miasto
poznan cosa fare e vedere
stare miasto

poznan cosa fare e vedere
stare miasto
poznan cosa fare e vedere
stare miasto
poznan cosa fare e vedere
stare miasto











Il patrimonio storico e culturale di Poznan è di tutto rispetto e non si limita alle pittoresche architetture medievali e rinascimentali, ma spazia anche nella grandiosità neoclassica e liberty propria dei periodi prussiano e sovietico (una buona idea per scoprire la città potrebbe essere quella di partecipare a un Free Tour in inglese).

poznan cosa fare e vedere
san stanislao
poznan cosa fare e vedere
municipio
La punta di diamante delle attrazioni cittadine è sicuramente rappresentata dalla magnifica Stary Rynek, la piazza del mercato vecchio, centro della città medievale. Anche se di dimensioni più ridotte rispetto a quelle enormi di Cracovia e Breslavia, questa piazza è forse la più pittoresca di tutta la Polonia grazie alle incantevoli abitazioni dalle facciate colorate che la cingono completamente e al sontuoso Municipio rinascimentale che si innalza in mezzo alla spianata insieme alle antiche e deliziose botteghe artigiane (gli inserti moderni in questo blocco centrale lasciano invece un po' perplessi). Vivacissima durante tutta la giornata e la serata, la Stary Rynek è ancora il fulcro della vita cittadina, oltre che il punto di riferimento di tutti i turisti, grazie anche ai tanti bar e ristoranti che vi si affacciano e la riempiono coi loro tavolini all'aperto.

poznan cosa fare e vedere
castello reale

poznan cosa fare e vedere
plac wolnosci
Il centro storico vero e proprio, lo Stare Miasto, molto compatto e solcato da una rete quasi ortogonale di stradine acciottolate, si gira in pochi minuti ma ospita diversi punti di interesse, come il Castello Reale del XIII secolo (in massima parte ricostruito e trasformato in museo) o il rinascimentale palazzo Gorka, ora sede del museo archeologico. La rilevanza maggiore però ce l'ha il complesso formato dalla Basilica di Nostra Signora e San Stanislao, scenografica chiesa barocca sede della diocesi del centro storico, con l'adiacente e coevo ex-Collegio dei Gesuiti, ora sede degli uffici del comune, dove si può girare per alcuni corridoi e nell'ingresso, attraversare lo scenografico cortile e sbucare nel gradevole parco dedicato a Chopin per osservare la parte posteriore della costruzione ammirandone la grandiosità.


poznan cosa fare e vedere
ex collegio dei gesuiti
poznan cosa fare e vedere
ex collegio dei gesuiti
poznan cosa fare e vedere
ex collegio e san stanislao

poznan cosa fare e vedere
san stanislao
poznan cosa fare e vedere
san stanislao
poznan cosa fare e vedere
plac wolnosci


















poznan cosa fare e vedere
plac wolnosci
poznan cosa fare e vedere
castello imperiale
poznan cosa fare e vedere
stare miasto








Anche nella parte meno antica del centro storico, quella che circonda la zona medievale, ci sono diversi punti che valgono la pena di essere visitati.

poznan cosa fare e vedere
castello imperiale
poznan cosa fare e vedere
plac bernardynsky
Proprio nei pressi dell'angolo del parco Chopin si allarga Plac Bernardynsky, che oltre ad ospitare l'altro mercato del centro (oltre a quello di Plac Wielkopolsky menzionato in alto) si distingue per le architetture liberty e le due chiese, tra le quali quella importante di San Francesco d'Assisi, famosa per i plastici medievali della città che si trovano nella cripta. Più a ovest invece, la pedonale via Polwiejska è il vero cuore commerciale non turistico della città e arriva fino allo Stary Browar, grande e storico complesso in mattoni rossi che da ex fabbrica di birra è stato trasformato in centro commerciale e area con spazi espositivi e gallerie d'arte. 

poznan cosa fare e vedere
colegium minus
poznan cosa fare e vedere
grande teatro
La parte occidentale del centro è poi quella con le architetture maestose, a partire dalla scenografica Plac Wolnosci per arrivare, muovendosi verso la stazione ferroviaria, al Castello Imperiale, costruito nei primi anni del novecento e ora sede di un centro culturale, intorno al quale, tra parchi e giardini, si fanno notare anche il Grande Teatro e i palazzi dell'importante università cittadina, tra i quali spicca il Colegium Minus. Caratteristica comune a molte città polacche è poi la presenza di numerose statue e sculture sparse per l'area urbana cui vale sempre la pena di prestare attenzione e Poznan non fa eccezione:  oltre ai classici personaggi storici o a tema religioso ve ne sono anche alcune piuttosto curiose, come l'uomo che spinge una bici all'imbocco di Polwiejska o la coppia di caprette nei pressi del Collegio dei Gesuiti.

poznan cosa fare e vedere
castello imperiale
poznan cosa fare e vedere
castello imperiale
Il fiume Warta scorre a est del centro storico, separandosi in due bracci che formano la Ostrov Tumski, l'isola della cattedrale, ovvero il nucleo originario della città. Sull'isola si innalza la Cattedrale di San Pietro e Paolo, la cui costruzione risalente al X secolo ne fa la chiesa più antica della Polonia: l'edificio odierno è ovviamente il risultato di numerose modifiche e rifacimenti nel corso dei secoli, ma mantiene comunque un fascino non indifferente e ospita al suo interno numerose attrazioni, capeggiate dalla stupefacente Cappella D'Oro, situata nella parte absidale. L'isola è un luogo quieto e piacevole da girare e permette inoltre di osservare diversi altri edifici storici, quasi tutti legati alla sede arcivescovile, come il palazzo della Curia, la piccola chiesa di Santa Maria, la biblioteca, il collegio e diversi altri.


poznan cosa fare e vedere
polwiejska
poznan cosa fare e vedere
stary browar
poznan cosa fare e vedere
stary browar

poznan cosa fare e vedere
warta
poznan cosa fare e vedere
ostrov tumski
poznan cosa fare e vedere
cattedrale di san pietro e paolo

poznan cosa fare e vedere
ostrov tumski
poznan cosa fare e vedere
verso srodka
poznan cosa fare e vedere
ponte di srodka
















Oltrepassando il ramo secondario della Warta tramite il ponte alle spalle della Cattedrale si entra nel grazioso quartiere storico di Srodka, nato come zona per mercanti e artigiani e che ora esibisce un moderno centro culturale con museo di storia locale annesso e, soprattutto, un grande e scenografico murales che riempie una piazzetta. 

poznan cosa fare e vedere
mura dello stare miasto
poznan cosa fare e vedere
monumento agli eroi
Anche le zone più periferiche di Poznan meritano una certa attenzione: poco oltre Srodka per esempio, facilmente raggiungibile in tram, si apre il bacino artificiale di Malta, una piacevole zona ricreativa con piste ciclabili e per il jogging, nonché alcune strutture particolari come una pista da sci artificiale e delle terme. A sud-ovest della stazione invece, sempre sulle linee dei tram, al limitare del Park Wilsona sorge il Palmiarnia Poznanska, un bellissimo giardino botanico contenuto in un grande complesso di serre (il più importante del paese), all'interno delle quali trovano spazio lussureggianti macchie di vegetazione tropicale, cactus e piante di climi temperati, oltre che alcuni ambienti dedicati a rettili e anfibi. La visita di questa palm house è davvero da raccomandare come una delle più belle e interessanti d'Europa, impreziosita anche dalla presenza di una zona con acquari d'acqua dolce con moltissimi pesci, anche di dimensioni notevoli, come siluri, storioni e un possente e raro arapaima grande come un uomo adulto.

poznan cosa fare e vedere
cytadel park
poznan cosa fare e vedere
cytadel park
Lasciando lo Stare Miasto in direzione nord seguendo i resti di qualche tratto di antiche mura cittadine, si entra in un quartiere molto verde e tranquillo che, superato il grosso monumento agli eroi dell'esercito e attraversata la ferrovia, immette nel vasto Cytadel Park. Questo grande spazio verde è molto frequentato dagli abitanti che amano sostare nei prati e passeggiare tra gli alberi, ma può contare anche su aree ricreative, un roseto con uno stagno e vari monumenti e statue, oltre che sulla presenza dei resti di un forte militare (ce ne sono diversi intorno alla città) e del Museo degli Armamenti.


poznan cosa fare e vedere
cytadel park
poznan cosa fare e vedere
cytadel park
poznan cosa fare e vedere
palmiarnia

poznan cosa fare e vedere
palmiarnia
poznan cosa fare e vedere
palmiarnia
poznan cosa fare e vedere
palmiarnia

poznan cosa fare e vedere
palmiarnia
poznan cosa fare e vedere
arapaima
poznan cosa fare e vedere
siluro
















Circa 10 km a nord del centro urbano infine, si trova un sito estremamente insolito e curioso (a quanto pare ve ne è solo un altro simile in Europa e si trova in Estonia).

poznan cosa fare e vedere
stary rynek
poznan cosa fare e vedere
palmiarnia
Nella riserva naturale dei Meteoriti di Morasko, inseriti in un bosco dall'aspetto piuttosto selvaggio e dalle atmosfere decisamente gotiche, si trovano infatti 7 crateri provocati dall'impatto con dei meteoriti avvenuto circa 5000 anni fa. I crateri sono di varia grandezza (il più grande ha un diametro di circa 100 metri e una profondità di 11, mentre il più piccolo è di pochi metri) e alcuni tra loro contengono degli stagni. Una rete di sentieri permette in qualche decina di minuti di esplorare per bene la riserva, il cui bosco ha un'estensione abbastanza contenuta (55 ettari circa), ma la passeggiata ha un fascino tutto particolare. La riserva di Morasko si raggiunge con un bus pubblico con corse non troppo frequenti dal capolinea settentrionale dei tram di Sobieskiego; per chi se la sente però, una buona alternativa è quella di affittare una bici presso il Folk Hostel e pedalare nella piacevole campagna polacca (ma bisogna essere un po' allenati), sfruttando magari il mezzo per raggiungere anche gli altri siti nella periferia della città.

poznan cosa fare e vedere
srodka
poznan cosa fare e vedere
stary rynek
Poznan in estate è una città molto vivace e con diverse alternative per passare la serata, oltre che titolare di un panorama gastronomico di tutto rispetto. La Stary Rynek è ovviamente il centro della movida cittadina, coadiuvata però anche dalla pedonale via Wroklawska, che esibisce una fila ininterrotta di bar, e in misura minore, soprattutto di sera, ma con un'atmosfera più genuina, da via Polwiejska; tuttavia girando per il centro, non solo nello Stare Miasto, si trovano varie chicche. Una vera istituzione per il pranzo è quella dei milk bar, ovvero delle economiche mense - tavola calda (un po' l'equivalente polacco della stolovaya russa) dove trovare però buona cucina locale di qualità: uno dei più famosi e centrali, con un occhio anche alla beneficenza, è il Bar Caritas.

poznan cosa fare e vedere
lago malta
poznan cosa fare e vedere
srodka
Sempre a pranzo, una menzione speciale la meritano le poderose kotlet (la versione locale delle schnitzel teutoniche) di Schaboszczak od Dziadka, mentre per i pierogi non si può che andare da Pierozak Polwiejska e sulla stessa strada fare tappa anche da Stara Paczarnia per fare rifornimento dei tipici bomboloni ripieni. Una goduriosa cena tradizionale si può gustare da Wieiskie Jadlo, mentre per qualcosa di più moderno ma sempre polacco, una sincera raccomandazione se la merita Papierowka. Tra le varie cucine etniche poi, un particolare appeal ce l'ha la catena georgiana Chinkalnia; ottima notizia è infine la presenza dei tantissimi Zabka, ovvero la risposta polacca ai 7-Eleven. Poznan è una città che merita senz'altro un viaggio, tanto più che la sua posizione come crocevia di alcune importanti vie di comunicazione la rende anche particolarmente adatta come base di partenza per le esplorazioni giornaliere di diverse altre città molto interessanti.

(15-19 agosto 2020)


poznan cosa fare e vedere
stary rynek
poznan cosa fare e vedere
stary rynek
poznan cosa fare e vedere
morasko

poznan cosa fare e vedere
morasko
poznan cosa fare e vedere
morasko
poznan cosa fare e vedere
polwiejska












Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento, sarà un piacere per me leggerlo e rispondere il prima possibile.