mercoledì 12 settembre 2018

Medan e Bukit Lawang (Sumatra)

18-20 e 22-23 luglio 2018
Medan è la maggiore città di Sumatra e la terza di tutta l'Indonesia, nonché uno dei 5 aeroporti principali del paese, quelli dove poter farsi stampare il visto di ingresso gratuito valido per 30 giorni.
medan sumatra
lapangan merdeka
sul treno per medan centro
Sebbene non abbia un aspetto particolarmente accattivante e non ospiti attrazioni di rilievo, gli appassionati di sud-est asiatico vi troveranno comunque quelle peculiarità che ne stuzzicano i sentimenti, quel caos calmo delle metropoli asiatiche, quell'accozzaglia di casette, chioschi, bancarelle, grattacieli, grandi mall, costruzioni coloniali e grovigli di fili elettrici che insieme a una spiccata multietnicità ne fa un posto vitale e colorato. Il nuovo aeroporto internazionale di Kualanamu si trova un trentina di chilometri a est del centro, ma un nuovo trenino che arriva diretto nella stazione centrale della metropoli rende questo spostamento uno dei più semplici della nazione.

medan sumatra
torre dell'acqua
medan sumatra
medan
L'importanza di Medan è soprattutto di tipo economico e commerciale, tuttavia rappresenta anche l'obbligatorio punto di accesso ai più importanti siti turistici del nord della grande isola e quindi, anche se per le sue strade è insolito imbattersi in altri turisti occidentali (cosa che vi renderà oggetto di attenzioni, sorrisi e saluti da parte dell'amichevole popolazione locale), offre una scelta più che discreta per quello che riguarda gli alloggi. Molto carino, confortevole ed economico, oltre che gestito da uno staff giovane e molto gentile è l'ostello MM Capsule, posizionato però un po' lontano dal centro in una zona tuttavia piuttosto vivace, vista la presenza di due università, con parecchi ristoranti e caffè. L'hotel Vivo Stay, di estrazione più classica, si trova invece a poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria; è ancora in fase di completamento ma le stanze disponibili hanno un rapporto qualità prezzo molto buono.

medan sumatra
istana maimoon
masjid raya
medan sumatra
masjid raya

L'area urbana di Medan è molto ampia e per spostarsi da un punto a un altro è spesso necessario ricorrere ai tanti taxi, mototaxi e simili che girano per le strade; una soluzione molto comoda in ogni caso, valevole in quasi tutta l'Indonesia, è installare delle app come Grab o GoJek sul cellulare e utilizzarle per trovare passaggi a prezzi vantaggiosi.
edifici coloniali
portici di jl. ahmad yani
Ad ogni modo, a meno che non vogliate andare a caccia di templi di vario tipo, alcuni dei quali anche scenografici ma comuni un po' in tutto il sud-est asiatico, i siti più importanti della metropoli si trovano nella zona più centrale e sono raggiungibili anche a piedi, sole e caldo umido permettendo. L'ombelico cittadino è Lapangan Merdeka, una spianata un po' piazza un po' parco dove gli abitanti amano andare a passare il loro tempo libero specialmente nel tardo pomeriggio; sul lato orientale di questa sorge la stazione ferroviaria ma è su quello occidentale che conviene concentrarsi. Lungo la via Jl. Balai Kota e sulla sua prosecuzione Jl. Ahmad Yani si concentrano infatti la maggior parte degli edifici coloniali istituzionali come l'ufficio centrale delle poste, il vecchio municipio o la Bank Indonesia, oppure privati come le casette con portici di Jl. Ahmad Yani e la magione Tjong A Fie, appartenuta a un ricco mercante cinese e ora trasformata in museo.
medan sumatra
jl. ahmad yani
medan sumatra
tjong a fie
Circa un chilometro più a sud invece, distanti tra loro poche centinaia di metri ma separate dalla ferrovia, si incontrano l'Istana Maimoon, ovvero l'elegante palazzo del sultano in parte adibito a museo, e la bella Masjid Raya, la grande moschea del primo novecento ricca di marmi italiani. Volendo andare invece alla ricerca di qualche mercato tipico, i principali sono il Pasar Ramai e quello ortofrutticolo Pasar Pusat, situati entrambi qualche centinaio di metri a est della ferrovia e non lontani l'uno dall'altro in una zona dalla spiccata vocazione commerciale.
medan sumatra
bank of indonesia e vecchio municipio
medan sumatra
ufficio centrale delle poste
La vita serale e il panorama gastronomico di Medan sono tutt'altro che da capogiro: un po' di movimento lo si può trovare nel cosiddetto Merdeka Walk, ovvero il lato occidentale della piazza, dove una serie di bar e ristoranti di cucina sia locale che internazionale permettono una discreta scelta. Anche intorno a Jl. Gunung Krakatau, la strada che attraversa la zona delle università e porta al capsule hostel, si può trovare un buon numero di caffè e locali vari, mentre molti tradizionali chioschi di street food stazionano intorno alla grande moschea (ma in realtà se ne trovano sparsi un po' ovunque, così come i semplici e super-economici ristorantini di noodles o le tavole calde locali che servono piatti di riso bianco con pollo, pesce o manzo e verdure, individuabili dalla scritta masakan padang). 
lapangan merdeka
lapangan merdeka
Da non sottovalutare infine, come spesso capita in estremo oriente, l'opzione dei food court dei grandi mall, dove trovare una scelta quasi impensabile altrove: il Centrepoint Mall, subito a est della stazione ferroviaria, e il Medan Mall, attaccato al mercato ortofrutticolo, sono i più centrali, anche se sembra che il più famoso per il proprio food court sia il Sun Plaza, situato poco più di un chilometro a ovest del centro.

bukit lawang sumatra
bukit lawang
bukit lawang sumatra
bukit lawang
bukit lawang sumatra
bukit lawang

Come detto, il motivo principale per cui si viene a Medan è per raggiungere poi le grandi attrazioni del nord di Sumatra, tra le quali un ruolo di grande rilievo ha la cittadina di Bukit Lawang, situata circa 80 km a ovest della metropoli, nel punto in cui le vaste piantagioni di palma da olio lasciano spazio ai primi rilievi della catena montuosa che caratterizza la dorsale dell'isola e alla giungla del parco nazionale Gunung Leuser.
bukit lawang sumatra
bukit lawang
bukit lawang sumatra
bukit lawang
Le stazioni dei bus di Medan si trovano diversi chilometri fuori dal centro e quindi la soluzione di gran lunga migliore per spostarsi è rappresentata dai minibus condivisi, il cui biglietto può essere fatto semplicemente dalla reception del vostro hotel/ostello, dove tra l'altro vi verrà anche a prendere risparmiandovi così un ulteriore scomodo trasferimento. Partendo in mattinata si riesce ad arrivare a destinazione anche prima dell'ora di pranzo (il viaggio dura dalle due alle tre ore a seconda del traffico e degli eventuali lavori in corso lungo la strada) permettendovi così di organizzare per bene il trekking nella giungla, eventualmente anche quello di mezza giornata che ho fatto io.
bukit lawang sumatra
bukit lawang
bagno prima di cena
Bukit Lawang è un pittoresco villaggio formato però quasi interamente da strutture turistiche che si snodano sulle sponde di un fiume (in realtà ci sono anche un paio di zone residenziali dedicate agli abitanti, in massima parte impiegati nell'industria turistica o della produzione dell'olio di palma, ma non offrono particolari attrazioni e si trovano più spostate rispetto al fiume). In particolare il sentiero pedonale lungo la sponda nord-orientale è una fila ininterrotta di agenzie che organizzano le escursioni, piccole guesthouse, ristorantini e bar che spesso hanno anche camere da affittare sul retro: in particolare uno di questi ultimi, il Terimakasih Bar and Guesthouse, affitta camere semplici ma ampie, comode e graziose, a prezzi molto convenienti ed è anche un ottimo posto dove fermarsi a bere qualcosa ai tavolini con vista sul fiume. Sull'altra sponda del fiume invece. dove c'è un po' più di spazio, e nelle zone più a valle e a monte del fiume, ci sono alberghi e resort di livello più elevato.

bukit lawang sumatra
verso valle
bukit lawang sumatra
bukit lawang
bukit lawang sumatra
bukit lawang

bukit lawang sumatra
nella giungla
bukit lawang sumatra
bukit lawang
bukit lawang sumatra
mercato di bukit lawang

Il villaggio è molto grazioso e piacevole e si può anche passeggiare lungo le rive godendosi la tranquillità e la natura, fare il bagno o curiosare nei mercatini, ma chiaramente il motivo che fa di questa località una delle punte di diamante del turismo di Sumatra sono i trekking nella giungla che permettono di incontrare gli Orangutan.
bukit lawang sumatra
albero della gomma
alberi nella giumgla
Molti turisti effettuano trekking anche di due o tre giorni, ma in mancanza di tempo anche uno di mezza giornata permette di farsi un'idea ben precisa dell'ambiente e, con un po' di fortuna, di avvistare numerosi animali. Gli Orangutan di Sumatra e del Borneo sono le uniche grandi scimmie (i maschi adulti possono raggiungere il quintale di peso mentre le femmine arrivano a 60 kg) a vivere fuori dall'Africa, sono molto forti, in media quattro volte un uomo, e piuttosto schivi e quindi richiedono molta cautela nell'avvicinarsi, tuttavia sono molto adattabili e nel parco ve ne sono diverse centinaia di esemplari per cui, nonostante il centro di riabilitazione sia chiuso da un paio d'anni poiché al momento non ci sono animali da reinserire allo stato selvatico, anche se non si può mai avere la certezza di incontrane uno, in realtà bisogna essere abbastanza sfortunati perché ciò non avvenga, anche perché sono animali abbastanza abitudinari e tendono a frequentare i luoghi dove le guide spesso lasciano frutta o altro cibo e, per quelli che ci sono passati, la zona della foresta che si avvicina al villaggio e quindi al centro di riabilitazione.
bukit lawang sumatra
orangutan maschio
bukit lawang sumatra
orangutan maschio
Il trekking di mezza giornata da me effettuato (4-5 ore, dall'ora di pranzo fino a poco prima del tramonto, purtroppo un po' costoso perché ero da solo) è stato davvero bello ed emozionante per gli splendidi panorami, le curiosità naturalistiche, l'evidenza della forza della natura selvaggia, il bagno rigenerante nel fiume a una mezz'ora scarsa di cammino a monte della cittadina e, soprattutto, per i due meravigliosi incontri con gli Orangutan: un grosso maschio selvatico prima e una femmina semi-selvatica di nome Ratna (la guida mi ha spiegato che tutti gli esemplari che sono stati ospiti del centro di riabilitazione hanno un nome e sono ben conosciuti dalle guide locali) con un cucciolo attaccato poi. Durante il percorso ho avuto modo di osservare anche molti uccelli, un lucertolone da 15 kg e diverse altre specie di scimmie allo stato selvatico come i presbiti della Sonda e i gibboni, per finire con i classici piccoli macachi che invece stazionano a ridosso dell'abitato: un'escursione particolarmente fortunata a quanto pare.
giungla
bukit lawang sumatra
ratna col piccolo
Per quello che riguarda la ristorazione e la vita serale infine, quest'ultima è praticamente assente e subito dopo l'ora di cena la quiete regna sovrana, mentre la prima offre una scelta molto ristretta: dove finisce la strada e comincia la parte pedonale ci sono alcuni semplici ristoranti tradizionali molto economici e qualche altra attività di livello appena più elevato si trova lungo il fiume, in particolare sulla sponda sud-occidentale. 
bukit lawang sumatra
nella giungla
bukit lawang sumatra
presbite della sonda
Bukit Lawang rappresenta l'accesso orientale al parco nazionale di Gunung Leuser, un'area protetta grande quanto l'Umbria che si allarga intorno alla seconda montagna più alta dell'isola e dove la giungla arriva fino a ridosso del mare dando rifugio anche agli elefanti e ai rari rinoceronti e tigri di Sumatra. Per chi è appassionato e ha tempo, raggiungere le località più a nord o sulla costa Occidentale, nella provincia di Aceh, potrebbe portare a grandi soddisfazioni.

bukit lawang sumatra
alberi strani
bukit lawang sumatra
uccello nella giungla
bukit lawang sumatra
gibboni

macaco
bukit lawang sumatra
verso il villaggio
bukit lawang sumatra
lungo il fiume

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento, sarà un piacere per me leggerlo e rispondere il prima possibile.