lunedì 9 ottobre 2017

Kazan

28-30 luglio 2017
Kazan è una delle città più grandi e importanti di tutta la Russia e sicuramente una delle mete più interessanti di un viaggio nella parte europea della nazione. 
kazan
stazione ferroviaria
kazan
canale nel centro
Situata poco più di 800 km a est di Mosca, sulla sponda orientale del Volga in corrispondenza di un'ampia curva del grande fiume e della confluenza con il Kazanka, la città è inoltre la capitale della repubblica russa del Tatarstan e il fulcro culturale del popolo tartaro, di origini turche, provenienza mongolo-centroasiatica e religione musulmana, fatto che le dona un caratteristico melting pot tra chiese ortodosse, moschee, monumentali palazzi di estrazione sovietica e casette tradizionali rendendola unica nel suo genere.
moschea kul sharif
lago nizhny kaban
Pur non trovandosi sul tracciato della ferrovia Transiberiana, che passa oltre 100 km più a nord, il mezzo migliore per raggiungere Kazan da Mosca è comunque il treno che parte, ovviamente, dalla stazione Kazansky della capitale e che le oltre 11 ore di tragitto rendono inoltre un'occasione ideale per testare e godersi i famosi treni notturni russi. La stazione ferroviaria principale della città si trova a ovest del centro, non troppo distante da esso e con il Volga alle spalle, mentre la piccola autostazione si trova qualche chilometro più a sud, sulla strada per il porto fluviale. L'area urbana è parecchio estesa e la linea di metropolitana che la serve non è molto utile, ma comunque una volta che si prende confidenza con la rete di trasporti su strada si gira abbastanza agevolmente, senza contare che molte delle attrazioni più importanti sono raggiungibili anche a piedi.
quartiere tataro
quartiere tataro
L'importanza politica e turistica di Kazan è notevole e quindi anche le strutture alberghiere sono molte e di tutti i livelli, compresi parecchi buoni ostelli. Un'ottima scelta si è rivelato il Wings Hostel (Kryl'ja in russo), che riempie tutto il piano terra di un nuovo palazzo residenziale situato molto vicino alla via pedonale, lungo il percorso che riporta alla stazione ferroviaria che si raggiunge con una passeggiata di una decina di minuti. Tutta la struttura è nuova e pulita, con camerate comode e spaziose, buoni servizi e uno staff gentile che parla inglese.

kazan
cremlino
kazan
moschea di kul sharif
kazan moderna

kazan
moschea kul sharif
dallevmura del cremlino
dalle mura del cremlino

cremlino
kazan
cattedrale dell'annunciazione
kazan
cremlino
















L'attrazione più famosa e spettacolare della città è il suo famoso Cremlino, situato su una collinetta all'estremità settentrionale del centro e affacciato sul Kazanka.
kazan
torre syuyumbike
kazan
cattedrale dell'annunciazione
La cittadella fortificata infatti, oltre alla grandiosa cinta muraria sulla quale è possibile camminare potendo anche salire sulla cima di una delle torrette per un ampio panorama sul Volga, ospita affascinanti costruzioni di epoche ed estrazione differenti, la maggior parte visitabili gratuitamente (come gratuito è l'ingresso al complesso). Tra queste la più scenografica è senz'altro la nuova Moschea di Kul Sharif con la sua caratteristica cupola turchese (così come le punte dei suoi 4 minareti) e dai ricchissimi interni, tuttavia anche gli edifici storici si prendono senz'altro la loro parte di scena.
kazan
panorama sul kazanka dal cremlino
ingresso del cremlino
Il Palazzo Presidenziale, le varie strutture governative, il Museo di Storia Naturale del Tatarstan, l'affascinante torre in mattoni rossi Syuyumbike, della quale non è ben chiara l'età, e l'antica Cattedrale dell'Annunciazione, dagli affascinanti cupolotti a cipolla azzurri e splendidamente affrescata all'interno perfino sulle colonne portanti, riempiono con soddisfazione qualche ora di visita. Da non perdere poi la balconata panoramica che si affaccia dal lato orientale della cittadella dalla quale il panorama spazia su tutta l'area urbana a ridosso del lungofiume del Kazanka, recentemente ristrutturata, fino ai quartieri sulla sponda settentrionale dello stesso fiume.

kazan
moschea apanaev
lago nizhny kuban
kazan
quartiere tataro

kazan
moschea al-mardjani
kazan
kayum nasyri ulitsa
museo della letteratura




















case nel quartiere tataro
kayum nazyri ulitsa
kazan
moschea al-mardjani










I punti di interesse di Kazan non sono però assolutamente terminati qui. Il centro cittadino è tagliato longitudinalmente sia da un piccolo canale che, soprattutto, da una bella via pedonale, Baumana Ulitsa, che rappresenta un po' il fulcro della vita cittadina e vi si affacciano moltissimi edifici storici.
cattedrale di pietro e paolo
kazan
moschea nurulla
Di fronte all'ingresso del Cremlino parte invece l'elegante Kremlyovskaya Ulitsa, parallela alla precedente ma situata più in alto visto che corre sul crinale della collina. Tra le due vie principali, o comunque prima del canale, sorgono molte tra le costruzioni che meritano una sosta e una visita. Via via che ci si allontana dal Cremlino si incontrano prima il Monastero di San Giovanni Battista e la piccola Cattedrale di San Nicola, che nonostante le dimensioni ridotte è la principale sede religiosa della città, e poi la grandiosa Cattedrale di Pietro e Paolo dalle splendide decorazioni barocche sia interne che esterne.
kazan
moschea nurulla
kazan
millennium park
Proseguendo sempre in direzione sud-est lungo Baumana l'attenzione viene catturata dall'alto campanile dell'Epifania, costruito in mattoni rossi e forme barocche, che rappresenta uno dei simboli cittadini (la chiesa omonima, staccata, si trova alle spalle, ma lo stile è completamente diverso), prima di approdare nella piazza Tukaya, considerata un po' l'ombelico della città e il suo cuore commerciale visti i tanti shopping center che vi si affacciano. Seguendo invece  Kremlyovskaya si arriva nella zona dell'Università, con i suoi monumentali edifici neoclassici tra i quali la Biblioteca Nazionale.

kazan
baumana ulitsa
kazan
cattedrale e torre dell'epifania
kazan
baumana ulitsa

chernoe ozero park
kremlyovaskaya ulitsa
kazan
cattedrale di pietro e paolo

kazan
piazza svobody
kazan alta
chernoe ozero park










Il piccolo canale che taglia il centro cittadino sfocia in un lago, il Nizhny Kaban, lungo la cui sponda settentrionale, quella che riporta verso piazza Tukaya, sorgono costruzioni moderne e il piacevole Millennium Park.
teatro dell'opera
kazan
municipio
È però la riva meridionale a rappresentare uno dei maggiori punti di interesse di Kazan, visto che è qui che sorge il vecchio distretto tartaro. Lungo la pittoresca Kayum Nasyri Ulitsa e nelle strade circostanti si possono ammirare molti edifici tradizionali, alcuni trasformati in locali, hotel, ristoranti o piccoli musei, lo scenografico Museo della Letteratura e tre affascinanti e antiche moschee dentro alle quali si può tranquillamente entrare per ammirarne gli interni: la Apanaev e la Al-Mardjani, dall'aspetto alquanto diverso da come uno immaginerebbe una moschea, e la Nurulla, dalle forme più "tradizionali".
grand concert hall
verso il lungofiume
Il quartiere a nord dell'asse viario principale è invece principalmente una tranquilla zona residenziale, ciò nondimeno anche qui sono numerosi i palazzi storici e i punti di interesse e le vie principali che lo tagliano longitudinalmente, Gorkogo, Karla Marxa e Bolshaya Krasnaya, sono eleganti e piacevoli. Scendendo dal parco Chernoe Ozero - Leninskiy Sad verso la sponda del Kazanka si incontra la notevole Svobody Ploschad, cinta da edifici di primaria importanza storica e politica come il Gabinetto dei Ministri del Tatarstan, il Municipio, il Teatro dell'Opera e la Grand Cocert Hall. Superando questo spazio si arriva infine in un'altra piazza con un parco a fianco sottoposta a grandi lavori per unirla al lungofiume e al Centro Culturale Tataro e creare così una vasta area ricreativa ai margini del fiume.
gabinetto dei ministri del tatarstan
kazanka
Quasi un chilometro più a ovest in realtà, sotto ai contrafforti del Cremlino, questi lavori sono già terminati e ora il parco Dvortsa Zemledeltsev, caratterizzato da prati e giovani alberi, fa da accesso a una godibilissima passeggiata lungofiume incorniciata da basse costruzioni con bar, ristoranti e chioschi. L'impressionante e monumentale Palazzo dell'Agricoltura con le sue cupole e i suoi colonnati abbelliti da bronzi e il suo curioso albero di cemento davanti ad un grande vetrata ad arco fa da sfondo al parco, mentre tornando verso le zone più centrali meritano una sosta la neoclassica Cattedrale dell'Erezione della Croce e il piccolo monastero Bogoroditsky. Dalla balaustra sul lungofiume invece lo sguardo può spaziare ampiamente sul largo bacino che il fiume Kazanka forma prima di congiungersi al Volga e sui quartieri sulla sponda settentrionale di questo fino alla modernissima Kazan Arena.

kazan alta
leninskiy sad
kazanka

università
biblioteca nazionale
palazzi dell'università

kazan
kremlyovaskaya ulitsa
mercato centrale
università

Questi ultimi distretti sono prevalentemente residenziali e di stampo sovietico, piuttosto poveri dunque di attrazioni particolari se si esclude l'antico monastero fortificato Zilantov, che però è particolarmente fuori mano e scomodo da raggiungere (a meno che non abbiate buona dimestichezza con la rete di bus cittadini).
monastero zilantov
cattedrale dell'erezione della croce
Una buona idea è però quella di prendere comunque la metropolitana fino alla fermata Kozya Sloboda e camminare fino alla riva nord del Kazanka, caratterizzata da ampi prati con al centro la monumentale costruzione del Palazzo dei Matrimoni  ma soprattutto dalla quale il panorama sul Cremlino e sul centro storico regala suggestioni molto intense. Sempre in zona si trova anche un parco dei divertimenti e, soprattutto, due spiagge molto frequentate dagli abitanti che cercano di sfuggire all'intensa calura estiva godendosi un po' di vita balneare.
kazan
monastero bogoroditsky
kazan
palazzo dell'agricoltura
Per quello che riguarda invece la vita serale, Baumana Ulitsa è sicuramente il principale punto di riferimento grazie alle decine di ristoranti, fast food e caffè che vi si affacciano, molti dei quali provvisti di verande all'aperto, e al movimento continuo di persone durante tutte la giornata che raggiunge il picco proprio nelle ore serali con la presenza anche di musicisti e artisti di strada che si esibiscono in mezzo alla via. Anche nel resto della città non è difficile imbattersi in qualche grazioso ristorantino mentre intorno a Kayun Nasyri Ulitsa si trovano alcuni ristoranti tradizionali più "scenici". Per quello che riguarda invece un pasto più veloce ed economico, soprattutto a pranzo, o una pausa caffè-tè con magari un dolce, meritano una menzione le due tavole calde tradizionali Dom Chaya e Chak Chak, entrambe lungo Baumana. A circa metà percorso tra la stazione ferroviaria e piazza Tukaya si trova infine il mercato coperto cittadino, dove perdersi nei colori dei prodotti freschi assaggiando magari qualcosa di tipico e fare shopping. 
dal lungofiume
lungofiume
Kazan è una città sicura, piacevole e accogliente, e i suoi tanti motivi di interesse possono riempire con soddisfazione almeno due intere giornate di visita, tuttavia per chi ha tempo e possibilità alcune interessanti escursioni nei dintorni della città come quella al curioso Khram Vsekh Religij (il tempio dedicato a tutte le religioni, opera ancora incompiuta di un artista visionario situata una decina di chilometri fuori dal centro), alla comunità rurale di Sviyazhsk su un'isola del Volga, con alcune architetture dichiarate patrimonio UNESCO, e alla cittadina storica di Bolgar, raggiungibile in tre ore di aliscafo, potrebbero giustificare un soggiorno ancora più lungo. Una cosa da sapere infine è che in estate il clima in città è stato rovente, con temperature fino a 38 gradi e un sole che picchiava fortissimo anche alle 9 di mattina, situazione che invece non ha riguardato altre città sul Volga alla stessa latitudine o quelle dell'Anello D'Oro.

Post successivo: Nizhny Novgorod

kazan
cattedrale di san nicola
kazan
cattedrale di san nicola
parco dvortsa zemledentsev

kazan
kazan
kazan
kazan
palazzo dei matrimoni


kazan
monastero di san giovanni battista
spiaggia sul kazanka
bacino del kazanka


Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento, sarà un piacere per me leggerlo e rispondere il prima possibile.