mercoledì 30 maggio 2018

Delft e Gouda

30 marzo e 1 aprile 2018
Intorno a Den Haag ci sono diverse cittadine dal patrimonio storico, culturale e architettonico di tutto rispetto e che inoltre, facendo base nella terza città dei Paesi Bassi, risultano anche particolarmente agevoli da raggiungere rappresentando così una valida opzione per passare una mezza giornata o anche più.
delft netherlands
canale oude delft
delft netherlands
museo prinsenhof
Tra queste la più famosa, nonché probabilmente la più interessante, è sicuramente Delft, famosa per la produzione delle ceramiche, attività che l'ha resa in passato uno dei centri più importanti della nazione, e per aver dato i natali al grande pittore Jan Vermeer. Oltre al suo pittoresco centro storico medievale solcato da una rete di deliziosi canali e al buon numero di attrazioni che questo racchiude, ciò che rende Delft una meta turistica molto popolare è che da L'Aia essa è raggiungibile comodamente in tram (e potendo quindi sfruttare l'abbonamento giornaliero della rete di mezzi pubblici della capitale legislativa olandese) in una mezz'ora scarsa.
delft netherlands
prinsenhof e oude kerk
delft netherlands
delft
La linea 1 dei tram costeggia il lato occidentale della città vecchia di Delft, così come in effetti fa anche la normale linea ferroviaria, e scendendo alla fermata di Prinsenhof (cioè prima della stazione cittadina) ci si ritrova belli e pronti per iniziare la visita. Infilandosi nei vicoletti infatti si incontra subito un antico convento che ora ospita il Museo Municipale Prinsenhof per sbucare sul più antico dei canali cittadini, l'Oude Delft, giusto in corrispondenza di una delle attrazioni più importanti e scenografiche, l'Oude Kerk, la vecchia chiesa gotica risalente al XIII secolo dal peculiare campanile pendente alto più di 70 metri. L'interno di questa è abbellito da coloratissime vetrate e dai tanti mausolei in marmo e lapidi incastrate nel pavimento che celebrano la tumulazione dei grandi personaggi che hanno dato lustro alla storia cittadina, come per esempio lo stesso Vermeer (e tutta la sua famiglia) o il grande navigatore Piet Hein.

delft netherlands
canale nieuwe delft
delft netherlands
delft
delft netherlands
oude kerk

lapidi nel pavimento
vetrate oude kerk
delft netherlands
oude kerk

Il canale Oude Delft è una miniera di scorci pittoreschi, grazie anche alle tante abitazioni storiche che vi si affacciano, ma le attività cittadine si svolgono principalmente su quello a lui parallelo (detto Nieuwe Delft), che passa sul lato opposto della Oude Kerk.
delft netherlands
tomba di vermeer
delft netherlands
canali di delft
Inoltrandosi nella città vecchia in corrispondenza del Waag, il palazzo anticamente dedicato alla pesa delle merci (ora ospita un caffè), si arriva sul retro del palazzo del Municipio, un bellissimo esempio di costruzione rinascimentale che ingloba la precedente torre medievale e la cui parte anteriore si affaccia invece in tutto il suo splendore sul Markt. La grande e brulicante piazza centrale di Delft è titolare di un colpo d'occhio particolarmente suggestivo per le sue notevoli dimensioni, in confronto agli spazi angusti che la circondano, e per i tanti edifici storici che le fanno da contorno.
choorstraat
delft netherlands
canali di delft
Tra tutti questi ultimi spicca la grande ma slanciata mole della Nieuwe Kerk, detta così perché di un paio di secoli più giovane dell'altra. La sua imponente torre campanaria supera i 100 metri e al tempo della costruzione era l'edificio più alto della nazione, mentre all'interno della chiesa (che non era visitabile a causa di un concerto, ma il biglietto cumulativo per l'ingresso in entrambe le chiese era ed è comunque l'unica opzione), nelle cripte (che invece non sono mai visitabili), vengono da sempre tumulati i membri della casa reale Orange-Nassau.

delft netherlands
nieuwe kerk
delft netherlands
abside della niuwe kerk
delft netherlands
vicoli di delft

delft netherlands
delft
delft netherlands
oostpoort
delft netherlands
oostpoort

delft netherlands
birgwal
delft netherlands
brabantse turfmarkt
beestenmarkt

Intorno al Markt, la rete di pittoreschi vicoli affiancati da stretti canali nasconde diverse botteghe artigiane di ceramica e la casa signorile dove nacque e visse Vermeer, trasformata ora nel museo ad esso dedicato.
delft netherlands
markt
delft netherlands
municipio di delft
Se dalla Oude Kerk si percorre invece la commerciale Choorstraat fino al canale successivo, seguendo poi quest'ultimo per diverse centinaia di metri si possono ammirare diversi suggestivi scorci sulla Nieuwe Kerk che si staglia sul canale o sull'abside che si intravede dai vicoletti perpendicolari, per arrivare infine al cospetto della Oostpoort, la porta orientale, unica vestigia rimasta delle antiche mura cittadine che si apre sul canale maggiore proprio dove diversi minori confluiscono in esso e con i giardini botanici dell'università cittadina sulla sponda opposta. La zona commerciale più rilevante del centro storico è invece quella a sud-ovest del Markt, dove l'ampia Brabantse Turfmarkt mostra un'ininterrotta doppia fila di attività varie.
delft netherlands
waag di delft
delft netherlands
delft
La sua perpendicolare Birgwal passa davanti alla facciata della Maria Van Jesse Kerk, il principale tempio cattolico della città, dagli alti campanili visibili anche dalla piazza e dai notevoli interni, per sbucare nel Beestenmarkt, la cui superficie e totalmente ricoperta da sedie e tavolini all'aperto dei tanti pub che vi si affacciano. In realtà tutta l'area intorno al Markt e al canale Niuwe Delft è piena di ristoranti e caffè dove fermarsi per una pausa o un pasto completo, per una sosta veloce però la soluzione migliore è il De Visbanken, un basso caseggiato che si affaccia sul canale Niuwe Delft poco prima del Waag che anticamente fungeva da mercato del pesce e oggi mantiene ancora questa funzione ma con in più la possibilità di acquistare stuzzichini di pesce marinato, affumicato, panini o vaschette di pesce fritto e consumarli in piedi ai tavolinetti di fronte.

delft netherlands
retro del municipio di delft
delft netherlands
dintorni del markt di delft
delft netherlands
museo vermeer

gouda netherlands
canali di gouda
gouda netherlands
onze lieve vrouwetoren a gouda
delft netherlands
delft

gouda netherlands
markt di gouda e sint janskerk
markt di gouda
gouda netherlands
vrouwesteeg a gouda

Un po' più lontana da Den Haag e raggiungibile prevalentemente in treno (ma comodamente e velocemente visto che si trova a metà della direttrice ferroviaria per Utrecht) è invece Gouda, conosciuta soprattutto per il celeberrimo formaggio che ne porta il nome.
gouda netherlands
markt di gouda
gouda netherlands
gouda
Oltre a questo però, la città (il cui nome si pronuncia come una specie di "khauda") può vantare un grazioso e compatto centro storico con molte costruzioni storiche, percorso da piccoli canali e interamente circondato da uno più grande, un singel. La stazione ferroviaria si trova fuori da quest'ultimo nella zona nord, ma comunque le dimensioni piuttosto ridotte della città fanno si che in pochi minuti di cammino si riesca a raggiungere tutte le principali attrazioni. Attraversato il Singel comincia il Kleiweg, il corso pedonale che in una sequenza senza interruzioni di negozi di vario tipo porta dritto come una spada al cuore del centro storico, la grande piazza Markt, tuttavia prima di buttarsi a capofitto su questo percorso vale la pena guardarsi un po' intorno e fare qualche piccola deviazione.
gouda netherlands
gouda
gouda netherlands
gouwe
Parlando di shopping innanzitutto, a est del Kleiweg, intorno al Nieuwe Markt, c'è la zona commerciale più importante della città, mentre prendendo la prima stradina che dal corso si dirige a ovest si arriva invece davanti alla Onze Lieve Vrouwetoren, un torre dell'orologio tardo-medievale unica rimanenza di una chiesa dedicata alla vergine. La stretta Vrouwesteeg che parte accanto alla torre è poi il modo più pittoresco per proseguire il percorso fino al primo dei canali interni e alle belle vedute che questo regala, per poi rientrare sul Kleiweg e sbucare finalmente nel Markt.

gouda netherlands
peperstraat
gouda netherlands
lungo peperstraat
gouda netherlands
lungo peperstraat

chiusa dell'haven
parco e mulino
gouda netherlands
porto di gouda

gouda netherlands
a fianco della cattedrale
museum gouda
gouda netherlands
haven

La bellissima piazza triangolare che rappresenta il simbolo della città e nella quale da aprile a settembre ogni giovedì si tiene il mercato del famoso formaggio, è anche piena di bar e ristoranti coi tavoli all'aperto e impreziosita dalle facciate delle abitazioni storiche che le fanno da contorno e dalla presenza di alcuni edifici di grande rilievo.
gouda netherlands
sint janskerk e cortile del museum
gouda netherlands
museum gouda
Primo fra tutti questi è l'antico Municipio in stile gotico fiammeggiante piazzato al centro della piazza, mentre alle spalle di questo si segnala il Waag, il palazzo dove il formaggio veniva pesato e che ora ospita un museo ad esso dedicato e l'ufficio turistico. Dietro agli edifici del lato meridionale sbuca invece l'imponente forma della Sint Janskerk, l'enorme cattedrale gotica (pare sia la chiesa più lunga dei Paesi Bassi) famosa per le sue grandi vetrate policrome. Purtroppo quest'ultima non è sempre aperta ma vale comunque la pena compiere il suo periplo per ammirare gli splendidi scorci e raggiungere l'ingresso e il bel cortile del Museum Gouda, un museo d'arte con una notevole collezione ospitato nella Catharina Gasthuis, un antico ospedale.
gouda netherlands
sint janskerk
gouda netherlands
waag
Piazza, chiesa e museo rappresentano le attrazioni più importanti della città, ma passeggiare per il centro storico riserva comunque diverse altre sorprese. Pittoresche sono per esempio le sponde del canale Gouwe, con le alte guglie della neogotica Gouwekerk che dominano la scena, oppure quelle del canale Haven, che in fondo si connette tramite una chiusa al fiume Hollandse Ijssel che funge da fossato meridionale per la città vecchia. In quest'ultima zona, dove il fiume si connette al Singel, si può ammirare il porto cittadino, mentre centro metri a est dello sbocco dell'Haven un piccolo parco fa da sfondo a un mulino.
gouda netherlands
gouda
gouda netherlands
jaruzalemstraat
Le immagini più suggestive sono però quelle che compaiono lungo Peperstraat, una stradina che corre a fianco a uno stretto canale parallelo all'Haven dove dai vicoli che la incrociano si scorgono altri mulini e piccole torri dell'orologio, e, soprattutto, lungo la direttrice Jeruzalemstraat-Zeugstraat, che dall'abside della cattedrale riporta, sempre correndo accanto a un canaletto, fino allo slargo alle spalle del Waag e alla Nieuwe Markt. Proprio in quest'ultimo punto sorge il Cosy Place, un delizioso caffè-birreria dove fermarsi per una sosta rigenerante.

gouda netherlands
markt
gouda
gouda netherlands
zeugstraat

gouda netherlands
niuwe markt
gouda netherlands
gouda
dentro al waag

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento, sarà un piacere per me leggerlo e rispondere il prima possibile.