sabato 21 ottobre 2017

Vladimir

31 luglio - 1 agosto 2017
L'Anello d'Oro è un insieme di città storiche della Russia situate più o meno nella zona subito a nord-est di Mosca e un percorso che le tocca tutte o in parte rappresenta senz'altro una delle attività turistiche di primaria importanza da fare nella parte europea della grande nazione ex sovietica.
vladimir russia
cattedrale dell'assunzione
vladimir russia
chiesa della trinità
Tra queste un'importanza particolarmente rilevante la ricopre Vladimir, sia per la sua storia che l'ha vista essere anche capitale della Russia per quasi tre secoli prima che questa venisse spostata a Mosca che per la posizione favorevole sulla direttrice ferroviaria che porta verso Nizhny Novgorod che la rende il punto di accesso ideale dell'Anello d'Oro. Vladimir può essere considerata anche la prima stazione importante della Transiberiana e ogni giorno vi sono diversi treni veloci che la collegano  con la capitale e con Nizhny Novgorod e che ne fanno una comoda meta anche per una gita giornaliera, inoltre dalla stazione ferroviaria, situata accanto a quella dei bus nella zona meridionale vicino al piccolo fiume Kliaz'ma, il centro storico e le sue molteplici attrazioni sono raggiungibili con una semplice camminata.
vladimir russia
porta d'oro
vladimir russia
torre dell'acqua
La città comunque è abbastanza attrezzata per quello che riguarda l'alloggio grazie alla presenza di diversi tra hotel e ostelli per tutte le fasce di prezzo: una buona struttura si è rivelato l'Everest Hostel, ospitato in un appartamento ai piani alti di un bel palazzo storico lungo la via principale all'estremità orientale della città vecchia da cui tutto si raggiunge a piedi. L'ostello è piccolino ma ben attrezzato e dal mobilio moderno, inoltre il giovane proprietario (che curiosamente si chiama anche lui Vladimir e alloggia nelle vicinanze) parla inglese ed è prodigo di consigli e assistenza.

vladimir russia
casa tradizionale
vladimir russia
spasskaya ulitsa
vladimir russia
san nicola

L'area metropolitana di Vladimir, piuttosto estesa, è costituita da diversi insediamenti (quasi tutti alquanto bruttini) staccati tra loro e ospita un cospicuo numero di abitanti ma, caso molto raro in Russia, le attrazioni sono invece concentrate in una superficie limitata, quella che potremmo chiamare la città vecchia. intorno o a poca distanza dalla strada principale, Bolshaya Moskovskaya, che la taglia tutta in lunghezza.
vladimir russia
spasskaya ulitsa
vladimir russia
zona di sud-ovest
L'estremità sud-occidentale del centro storico è caratterizzata da una larga spianata dove fanno bella mostra di sé la piccola chiesa della Trinità e la grandiosa facciata della moderna Accademia di Arte Drammatica, ma soprattutto è dominata dalla Porta d'Oro, antica costruzione medievale ad arco (una delle pochissime così antiche in Russia, precedente alla conquista dei mongoli, e unica porta rimasta delle mura cittadine; è anche patrimonio UNESCO) che permette l'accesso alla città vecchia vera e propria. Appena varcata la soglia, invece di proseguire per la strada principale conviene svoltare verso destra, dove una stradina conduce a un balcone panoramico e a uno spiazzo con giardini  caratterizzato dalla presenza dell'antica Torre dell'Acqua e dalla chiesetta di San Nicola.
vladimir russia
panorama a nord-est
vladimir russia
chiesa nella zona nord
Qui parte la graziosa Spasskaya Ulitsa, che in una successione di palazzotti antichi, casette tradizionali e qualche altra scenografica chiesetta attraversa il nucleo più antico della città. Tornando invece sulla via principale si incontrano una serie di costruzioni con dei portici nelle quali è contenuto il mercato cittadino, dove si possono trovare molti banchi e negozi non solo di generi alimentari, nonché un moderno centro commerciale con un parchetto alle spalle e diversi bar e ristoranti. Poco più a nord sorge anche il bel monastero fortificato Knyaginin, detto anche "delle principesse", al centro del quale si innalza una notevole cattedrale.

vladimir russia
zona del mercato
vladimir russia
monastero knyaginin
vladimir russia
monastero knyaginin

La città vecchia di Vladimir è divisa da una larga strada di scorrimento che corre in fondo a una valletta scavalcata da un ponte che mette in comunicazione le due metà.
vladimir russia
museo di storia
vladimir russia
sobornaya ploschad
Benché la zona sud-occidentale sia quella più vivace e con più edifici storici è però in quella nord-orientale che sorgono le costruzioni di maggiore importanza e impatto scenico. Appena attraversato il ponte si entra nella Sobornaya Ploschad, la piazza della cattedrale, dominata appunto dalla mole della splendida Cattedrale dell'Assunzione, in pietra bianca scolpita e sormontata da cinque cupole dorate, anche questa precedente alla conquista della regione da parte dei mongoli e protetta dall'UNESCO. Alle spalle della cattedrale dei giardini conducono fino a una terrazza panoramica dalla quale si domina la vallata del fiume Kljaz'ma e si scorgono le cupole e i campanili di tante piccole chiese in basso e nella zona sud-occidentale della città vecchia.
vladimir russia
cattedrale dell'assunzione
vladimir russia
giardini dietro la cattedrale
A fianco della chiesa invece un maestoso palazzo settecentesco ora trasformato in museo, detto Palaty, conduce lo sguardo fino all'altro pezzo pregiato del patrimonio cittadino, la Cattedrale di San Demetrio, dalle spettacolari pareti esterne scolpite a bassorilievo. Proseguendo lungo la via principale si incontrano infine il bel palazzo di inizio novecento che ospita il Museo di Storia e l'insieme conventuale della Natività, con diverse piccole chiese sia all'interno che all'esterno delle fortificazioni. Un percorso interessante è infine quello che parte dall'angolo nord-orientale del monastero e seguendo un sentiero panoramico tra gli alberi sul costone della collina che sovrasta il fiume riporta fino alla Sobornaya Ploschad.

vladimir russia
cattedrale di san demetrio
vladimir russia
palaty
vladimir russia
panorama a sud-ovest

Come meta di gite giornaliere, o al limite destinazione da fine settimana, la vita serale di lunedì a Vladimir è piuttosto ridotta e anche durante il giorno non è che ci sia tutto questo movimento.
vladimir russia
monastero della natività
vladimir russia
monastero della natività
Nella zona intorno all'ostello ci sono alcuni piccoli caffè, una pizzeria e un locale specializzato in shashlik (gli spiedini tradizionali), ma è nella parte sud-occidentale della città vecchia che si trovano la maggior parte dei locali. Tra la Porta d'Oro e i portici del mercato vi sono molti pub, ristoranti, caffè e fast food, anche se la maggior parte servono pizza e sushi. Comunque qualcosa di più tradizionale si trova: il Gastropub Vinkel, all'angolo della zona del mercato e con un piacevole terrazzetta esterna, si è rivelato una buona scelta per cena.

Post successivo: Suzdal

vladimir russia
sentiero dietro al monastero
vladimir russia
monastero della natività
vladimir russia
monastero della natività

2 commenti:

  1. Thanks for posting things from my homeland! Russia is a good place to visit, but not many people go there.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, my pleasure, Russia is actually a nice place to visit.

      Elimina

Lasciate un commento, sarà un piacere per me leggerlo e rispondere il prima possibile.